Destino e speranze del calcio femminile

Atalanta Mozzanica

Realizzazione di servizio fotografico e brochure per ricerca sponsor per la squadra di calcio femminile Atalanta Mozzanica

Qualche mese fa, Renata Sortino, giornalista e esperta di comunicazione con la quale collaboro, mi ha contattato per la realizzazione di una brochure per la ricerca di sponsor per la squadra di calcio femminile Atalanta Mozzanica, ormai da anni in serie A, e il cui percorso è segnato da numerosi successi e soddisfazioni. La presidentessa Ilaria Sarsilli, seguendo le orme del padre, ha portato avanti il progetto per anni, con passione e dedizione, ma senza i mezzi, soprattutto economici, necessari, nonostante il livello raggiunto, per poter portare la squadra in una realtà degna delle professioniste che la rappresentavano. Eh si', perchè senza un sostegno concreto,  non si può andare avanti.
Dal 2017 la squadra si era affiliata al club maschile dell'Atalanta, di cui portò solo il nome.

Il rischio era quello di non riuscire a iscriversi al prossimo campionato (2019/2020) di Serie A.
C'era poco tempo e occorrevano sponsor, urgenti, o un intervento da parte dell'Atalanta di Percassi.
Con Renata abbiamo pensato a come realizzare questa brochure in tempi brevi, cosi' sono venuta a contatto con questa realtà e ho capito subito una cosa: che avrei tifato per loro, che oltre all'impaginazione della brochure mi sarei messa a disposizione per realizzare anche degli scatti....insomma, mi sembrava una buona causa per cui lottare e fare di più del necessario.

 

Ho realizzato il servizio fotografico in meno di una mattinata, con le giocatrici Melania Martinovic e Maegan Kelly come modelle, e scattato altre foto durante la partita con il Milan. Il materiale fotografico c'era, le idee le avevamo e abbiamo messo giù la brochure, Renata si è occupata dei testi e coordinazione del progetto, io della grafica e delle immagini. Abbiamo intitolato questo progetto di sponsorship "S(UP)PORT", che è venuto in mente a me, cosi', spontaneamente (vi avevo già detto che amo il "naming" giusto? e che mi vengono un sacco di idee anche quando non servono? in questo caso è stata usata!).

IL CALCIO è DONNA

Ho mandato in stampa la brochure in modo che potesse essere presentata a qualche potenziale sponsor.
Un pò di speranza c'era per il fatto che il calcio femminile, grazie ai mondiali e al traguardo raggiunto dalle Azzurre, stava riscuotendo successo e attirando l'interesse degli appassionati del mondo del calcio, ma soprattutto, è diventata una questione di orgoglio per noi donne.
Capisco benissimo nonostante non sia un'intenditrice, che la differenza delle prestazioni fisiche esiste, ma so bene anche che il livello tecnico che si può raggiungere dipende anche da quanto tempo, quanta ricerca, quanti mezzi si hanno a disposizione. Da una parte milioni di euro, dall'altra nemmeno uno stipendio. E non aggiungo altro perchè potrei diventare antipatica. Tutto quello che non ho scritto lo potete semplicemente immaginare, leggendo le mie parole :)

Comunque, nel frattempo sono rimasta aggiornata e in attesa di buone news, che purtroppo non sono arrivate, anzi, tutto il contrario.

La società ha annunciato pochi giorni fa con un comunicato ufficiale, che non si iscriverà al prossimo campionato di Serie A. Proprio come il Chievo Verona Valpolicella. Ci sono rimasta piuttosto male, sia per il disinteresse del club maschile, ma soprattutto perchè non ci sono state aziende nel territorio bergamasco interessate a investire nel futuro del calcio femminile. Forse è troppo presto, forse la mentalità generale in Italia non è ancora pronta.

Di una cosa sono certa, quello che ho visto non è business, ma SPORT,  e di alti livelli, questa squadra aveva i suoi sostenitori e i suoi tifosi, quelli veri. E meritava.

Leave A Comment